Riconoscimenti

L’Istituto SUPERIORE "A.FOSSATI - M.DA PASSANO" Via Bragarina, 32/A 19126 LA SPEZIA sta lavorando ad un Progetto, denominato “Adottiamo un Museo” che, con il beneplacito della Direzione del Museo Tecnico Navale della Marina Militare della Spezia, si prefigge l’ambizioso obiettivo di tradurre le didascalie dei reperti conservati presso il Museo stesso per agevolarne la comprensione ai visitatori stranieri.

Quanto qui esposto rappresenta il lavoro svolto dagli studenti durante l’anno scolastico 2010/11 e proseguito nel 2012/13 relativo ad una selezione dei cimeli storici conservati nella “Teca Marconi”. Questi oggetti raccontano la storia della nascita della radio in Italia che, assieme a Guglielmo Marconi, vide l’opera preziosa e il contributo determinante della Marina Militare Italiana (allora Regia Marina).

In questo percorso fu protagonista l’Arsenale Militare Marittimo della Spezia che operò come un centro di ricerca e sperimentazione e fu, di fatto, la prima industria radiotecnica d’Italia.

Il lavoro di traduzione delle didascalie è stata eseguito dagli allievi delle classi 4^A e B dell’indirizzo Linguistico, a.s. 2010/11 e gli allievi della classe 4^ A indirizzo informatico hanno realizzato una sorta di “Museo Virtuale”, a.s. 2010/11. Nell'a.s. 2012/13, la classe 3^S del corso di Comunicazione e Grafica Pubblicitaria ha realizzato la parte grafica relativa ai totem, ai banner e ai depliant informativi; le classi 3^Q e 3^R del corso di Informatica (settore Tecnologico) hanno ripreso il progetto di "Museo Virtuale" ed hanno elaborato una versione del sito web con un'interfaccia più moderna e accattivante.

Coordinati dalla Prof.ssa Liviana Ferdeghini, hanno preso parte al progetto la Prof.ssa Elena Melosci (tedesco), la Prof.ssa Antonella Bernabò (inglese) , la Prof.ssa Anna Maria Visicchio (francese) , il Prof. Silvio Cerliani (fisica), la Prof.ssa Angela Pagliana (francese) e la Prof.ssa Maria Grazia Zignego (inglese), la Prof.ssa Sara Simonini che ha curato lo studio e la progettazione della parte grafica e le Prof.sse Roberta Gerboni, Cristina Vannucci, Isabella Brunetti e il Prof. Cristiano Rocchetta che hanno coordinato la progettazione e la realizzazione delle pagine web del “Museo virtuale”. La Prof.ssa Patrizia Fattori ha curato la versione in lingua spagnola.

L’Associazione Radioamatori Italiani (A.R.I.) – Sezione della Spezia, ha fornito la consulenza tecnico-scientifica ed ha svolto con gli studenti un approfondimento sulla storia della radio e sulle funzioni tecniche degli apparecchi oggetto della traduzione.

Si ringraziano i sigg. Rolf Marschner e Heinrich Busch (radioamatori ed ex radiotelegrafisti di marina) per la revisione della versione tedesca.

Si ringrazia la Fondazione “G. Marconi” di Pontecchio (Bologna) per il materiale storico sulla vita e l’opera di G. Marconi.